venerdì 29 giugno 2007

Diario allenamenti 19

L'allenamento di ieri, giovedì, lo dedico alla persona che più si avvicina simbolicamente al tipo di allenamento svolto: mia moglie Elisabetta.

Insieme ad Angelo abbiamo fatto un allenamento di variazioni a Tor Vergata, 25' di riscaldamento e poi 6x2' di variazione a ritmo gara con 2' recupero. Questo tipo di allenamento serve a migliorare la potenza aerobica, a migliorare la quantità di sangue che il cuore riesce a pompare nell'unità di tempo. Il recupero era fatto con una corsa lenta svelta e abbiamo calcolato che i circa 6km li abbiamo corsi tra i 4'12 e 4'18 al km di media. Io ho corso intorno alla velocità di soglia, Angelo forse un pelo più piano ma ha faticato lo stesso perchè ha fatto un tipo di lavoro nuovo per lui; o meglio non ha mai recuperato in questo modo.La differenza nella qualità di questo allenamento la fa il recupero, riuscire a mantenere una velocità elevata nel recupero è più importante della velocità della variazione stessa. Il paragone con Elisabetta è di facile lettura, in questo allenamento ho lavorato sul cuore come lei ogni giorno fa lavorare il suo cuore per portare amore in famiglia, aumenta i battiti per tenere tutto in ordine e per educare al meglio questi figli che crescono.E poi lo sforzo cardiaco maggiore lo impegna per stare appresso ad un matto come me, ogni giorno lo riempie d'amore nei miei confronti e mi riversa addosso tutto il suo bene dandomi la forza di vivere giornate così. Dietro ai miei piccoli successi c'è la sua forza nel darmi la carica nel fare quello che più mi piace, il suo cuore che ascolta prima di tutti i miei sentimenti e li fa suoi. Ebbene sì, è una dichiarazione d'amore questa, pubblica e sopratutto sincera, dettata dalla voglia di far sapere a tutti di questa mia fortuna!!!

Tornando coi ..piedi per terra..questa mattina ho fatto 40' di lenta rigenerativa e chiudo la settimana con 4 allenamenti . Mi sento sempre più reattivo sui piedi e le gambe più forti, continuo a dimagrire ed il caldo non mi da fastidio più di tanto. Buon weekend a tutti e a lunedì.

2 commenti:

ugo ha detto...

dopo una tale vera e propria dichiarazione cosa vogliamo aggiungere?a noi spettatori spetta il compito,discreto,di sottolineare e niente di più,ciò che non può e non deve essere commentato semplicemente perchè è bello così,da vedersi e considerarsi in termini di riflessione personale,Giampy coinvolge,carica,ironizza,spinge ,motiva ,dimostra di saper amare la vita e le persone senza veli ,senza filtri,qualche volta esegera o esaspera ma quanto piace a noi questo Giampy?e poi dai banchi di questa società podistica chi mai avrebbe creduto di imparare tanto? a noi , a me Giampy piace così e mi piace pensare che senza di lui la nostra società non sarebbe la stessa ma in fondo chi potrebbe dire il contrario?facciamo così ,datevi un colore,ognuno il suo e vedrete che ognuno di quei colori sarà determinante per dipingere il nostro quadro Orange.Ricordate Già che ce dovemo fa la foto!

Teresa ha detto...

Ciao Giampy,
come ti dicevo ieri quello che scrivi è di una profondità immensa.Hai veramente un animo nobile ed è bello percepire anche dalle cose che scrivi l'amore che provi per le persone a te più care!!(tua moglie , i tuoi figli.. spero i tuoi amici)!Ti auguro di rimanere sempre così, perchè di persone come te credo ce ne siano poche!!(oggi mi sento buona non capita spesso che dica queste cose).
Un abbraccio Lady