mercoledì 6 giugno 2007

Diario allenamenti 13


Raccontare gli allenamenti fatti in giro per il mondo è una cosa bella ma al tempo stesso difficile, perchè bisogna ricreare l'atmosfera che si vive e tradurla può portare a non dire esattamente quello che si è vissuto. Comunque questa mattina il vostro Giampy si svegliava alle 6.25 e alle 6.55 stava in strada con l'amico Sergio a correre, 20 minuti di riscaldamento sulla banchina del porto di Rostock e poi 6x300 mt circa in 1'10 con 1'20 di recupero e poi il defaticamento. Ho incontrato per strada altri due colleghi rai che correvano e poi ho visto un mio compagno , Gerardo, di allenamenti all'acquacetosa: è proprio piccolo il mondo. Ci sarebbe da scrivere un trattato su come ci si organizza per correre in trasferta ma ora non ho tempo, quando torno farò un post dedicato ,per ora vi posso solo dire che bisogna sempre mettere le scarpette da corsa in valigia.Ciao e buon'allenamenti a tutti.Giampy

4 commenti:

Ezio ha detto...

6 x 300...e' proprio vero che chi ha il pane non ha i denti....mi facevo una maratona se stavo li' a costo di schiattare. Buon divertimento comunque.

Fausto ha detto...

Allenamento mattutino per il sottoscritto, per Fulvia e per Silvia; alle 5.30 in punto circa 20 minuti di riscaldamento e poi sul Pizzolato Bridge con 6 giri in progressione (da 4.35 a 4.15)... mi sento sempre meglio e speriamo di fare una buona frazione domenica prossima da Sant'Oreste a Civitella S.Paolo, dove con altri 31 orange parteciperemo alla Staffetta lungo la Valle del Tevere.
Bye,bye

Massimiliano ha detto...

Ciaooooo...siamo arrivati al lago alle 18:45 circa, per aprire lo sportello mi giro verso il lungolago ed ecco che vedo transitare con il suo inconfondibile passo il prof. Cecchetti, che sorpresa!Nonostaante avesse già iniziato...siamo stati insieme percorrendo circa 9,8km senza risparmiarsi come sempre e forse non avremmo mai smesso o almeno con la testa.
Ci vediamo domenica...Fausto ma dopo rimaniamo a mangiare?Max e Francesco + Alfredo

Alfredo ha detto...

E' stata anche per me una sorpresa trovare Max e Francesco al lago.
Avevo iniziato il mio solito giro del lago con ritmo blando, proponendomi mentalmente di fare qualche variazione lungo il percorso, ma dopo circa 9 minuti sento una chiamata decisa..., mi giro e vedo Francesco correre verso di me. Mi fermo e raggiungo anche Max al parcheggio.Non vi dico il piacere di averli incontrati. In breve decido di associarmi al loro programma di allenamento.
Iniziamo con un 2000 abbastanza.... allegrotto, con salita finale (dove mi... abbiocco), con Max che fa da lepre.
Recuperiamo, percorrendo a ritroso lo stesso tratto, a mio avviso non proprio in modo rilassato, ma leggermente sostenuto, anche perchè la prova successiva prevedeva un 3000 (2800 m forse).....definito da Max e Francesco....sparato.
Partenza come da programma a ritmo...sparato, con Max che fa sempre la lepre, e con il passare dei minuti è sempre meno raggiungibile.
Comunque bel lavoro...anche se la fatica si è fatta sentire.
Bravi ragazzi, sono sicuro che le vostre potenzialità verranno presto fuori anche sulle distanze più lunghe.
E' stato un vero piacere trascorrere una serata insieme.
Alla prossima....

Ciao, ci vediamo domenica alla staffetta.

Alfredo