lunedì 17 dicembre 2007

Bagdad cafè.


Continuo a non correre, fa freddo, la gola gracchia e non me la semto di mettermi le braghette e di uscire per strada, un pò di riposo non fa male e mi permette di occuparmi di cose tralasciate in questo periodo.

Oggi , in mezzo alla bolgia degli strilli in casa dei 3 mocciosi 3, ho visto un bel film di vent'anni fa.
Bagdad Cafè, ambientato sulla mitica Route 66 in Usa, in un Motel, che esiste davvero e si chiama Bagdad Cafè dando il titolo al film. Una tedesca in vacanza litiga con il marito e viene abbandonata lì e affitta una stanza, vince la diffidenza della locandiera e si crea un bel gruppo che attira clienti dentro al bar.
Cosa vuol lasciare come morale questo film? Vuol far vedere come il nuovo e diverso ci mette sempre dei punti interrogativi davanti. Ci pone dei pregiudizi e ci spaventa, ci fa rinchiudere a difesa di noi stessi e di quello che abbiamo. Quando invece quello che arriva porta freschezza, novità, nuove esperienze e ci riapre il cuore.
Questo film mi lega fortemente alla giornata di oggi , al fatto che ho conosciuto dei nuovi "orange", dei nuovi amici che si sono venuti a iscrivere alla Running. Ero in sede con Franco Fausto Mauro e Franco Scaramella e ho dato il benvenuto a quattro nuovi orange, conosciuti da zero, arrivati dal niente. E' stata una bella emozione vedere che il nostro entusiasmo ha valicato i confini del gazebo e che nuove persone vogliano vestire i nostri colori. Come in Bagdad Cafè arriva il nuovo, lo sconosciuto e tolta subito la reciproca diffidenza e timore, si vede già il senso positivo di questi arrivi. Si sente già la voglia di conoscere nuove persone e di fare nuove esperienze, miglior modo per finire l'anno e per iniziare il prossimo!
Ps: Tra queste persone c'era pure Regina, non era sconosciuta ma ora la conosceremo meglio, un benvenuto a lei e la promessa che la sua scelta verrà suffragata da tanti momenti indimenticabili.

4 commenti:

Ivana ha detto...

Io sono proprio curiosa di vedere come sto' in orange; tu che dici? :)

Giampytec ha detto...

Aspettavo..aspettavo..
Ieri sera mi avevano detto che dovevano passare dei miei amici in sede, ma non li ho visti. Sono andato via contento per Regina e per gli altri..ma la coppia di ferro? Dov'era? Ad arrugginirsi al mare?

Credo che tu stia bene con qualsiasi colore indosso ma ho la sensazione che l'orange tu lo possa far brillare ancor di più !!!

A presto e pensateci a fare una gita con me a Portofino.

ugo ha detto...

Benvenuti a tutti i nuovi orange, e tanto per chiarire che quì non si poltrisce, domenica 23 Dicembre alle ore 8 al maneggio del vivaro è previsto un incontro di lungo prenatalizio. I tutor,io ed Ezio, faremo in modo di farvi sentire coccolati ma anche strapazzati e motivati dal maraviglioso e sinuoso percorso del Vivaro.Il 26, invece, 1° edizione del famoso "ALL ORANGE 3000" , 3000 agonistico-goliardico per sorridere insieme,conoscersi meglio ma anche per spremere un pò del grasso in eccesso incamerato negli interminabili "baccanali" dei giorni precedenti.
Regina, Ivana, Andrea e gli altri, sappiate che per noi la vostra maglia Orange è un onore oltre che un impegno,contiamo sul vostro spirito di squadra da conquistare e non fateci passare nulla perchè è questo quello che fa crescere!

Ezio ha detto...

Mi associo al benvenuto ai nuovi arrivati...(che sbaglio......)
domenica prima foto in orange (specialmente per il tesserno fidal) e poi a lavorare...ricco Lungo sotto la direzione dell'inesauribile Ugo.
Come passavate prima la domenica?
Spesso vi piaceva dormire sotto le caldi coltri? ah ah ah...che risata!...e' finita...ora si corre. Un bacione a tutti.