venerdì 8 febbraio 2008

After the sunset..

D'inverno di solito preferisco correre ad ora di pranzo, la temperatura è più mite,c'è poca gente in giro e oltre che a saltare il pranzo, non si ruba troppo tempo alla famiglia. Poi in questi giorni è arrivato un clima quasi primaverile e il clima nel primo pomeriggio era veramente gradevole.
Tutto questo fino a ieri, è tornato un pò di freddo , la temperatura si è di nuovo abbassata e la sensazione di tepore è sparita. Ho dovuto correre verso sera e quindi ho dovuto aspettare il tramonto che vedete immortalato dalle finestre di casa mia, quei colori virati al rosso pieni di passione e di calore mi dicevano di uscire e correre.

Vado a Colonna, ma di calore e passione ne ho trovata proprio poca, sembrava di essere tornati in pieno inverno, il gelo nelle ossa e un leggero vento che arrivava come una rasoiata, leggera ma tagliente. D'un tratto sono usciti fuori doloretti vari ai muscoli, alle ossa, a non so dove. Che brutto correre con queste sensazioni addosso, ma ormai siamo in ballo e quindi si parte.

4 km di riscaldamento..o quasi, e poi 4x500 con recupero 500 di lenta, non so i tempi delle ripetute, so solo che ero infastidito e basta, comunque alla fine ho corso, ho sofferto e ho aggiunto un altro tassello alla preparazione di questa maratona,più che le gambe in questo allenamento ho allenato la testa.

6 commenti:

AndreaDeF ha detto...

Ciao Giampy. Hai proprio ragione quando dici che l'allenamento è stato piu per la testa che per il resto. Anche io ieri sera ho fatto le ripetute ed ogni volta è una violenza psicologica. A metà allenamento ieri sera volevo fermarmi e mandare tutto al diavolo "ma chi me lo fa fare..." dicevo. E' proprio in questi momenti che si allena la testa mantenendo la concentrazione per cercare di raggiungere l'obiettivo, che ieri sera era completare la serie delle ripetute, piu avanti sarà superare il 197° metro dopo averne fatti 42000!!!
Enjoy the marathon.

fabiana ha detto...

se fossi venuto con me avresti goduto del sole delle 16.30... ma avresti patito anke tanto il vento :( non immagini quanto tirava ieri a tor vergata!! anyway, il mio allenamento è stato di 1'oretta di cui i primi 20' con ale e il resto in solitudine, senza musica e senza te ke dici stupidaggini.. insomma sentiti 1 po' in colpa!! :)

1 abbraccio

Ezio ha detto...

Non li spendete du' soldi per segnarvi in palestra...ieri 8 x 1000 con 500 di recupero su Tapis roulant. Questa settimana un allenamento in meno per recuperare le forze e ieri non e' andata niente male...come dice Orlando anche il recupero e' parte dell'allenamento....qualcosa l'ho imparato vero Giampy!

Giampytec ha detto...

Caro Andrea, questa volta finchè non starò dentro alla macchina dopo aver tagliato il traguardo della maratona, continuerò a spingere e a lottare. Lo prometto..parola di marinaio..tu ne sai qualcosa.
Faby, mi sento molto in colpa anche perchè chissà quando correremo assieme..dato che domenica mi lascerai da solo..
Ezio, solo una cosa potrebbe convincermi a segnarmi in palestra, e qualsiasi cosa pensi sappi che finisce sempre per "a"..

Fabry ha detto...

Domenica io corro la mezza di Portofino, la piu' bella in Liguria.
Vi pensero'.
P.S. Ezio ti vedo molto bene,
Gian non iniziare con le solite scuse....

Ezio ha detto...

Ciao Fabrizio. Grazie per il complimento ma i risultati devono ancorsa vedersi io lavoro tanto e se e' vero che il lavoro paga...domenica noi mezza di Fiumicino quindi diciamo che la sfida Fabri - Giampy ( Fiumicino - Portofino)anche se a distanza ci sara' uguale ma mi sembra che il nostro comune amico sia piu preso per una cosa che finisce per "a"...Caro giampiero a un mese dalla maratona concentrati su una cosa che finisce per "a"...la Corsa! Piuttosto Fabrizio ci sarai a Roma? Un in bocca al lupo per domenica.