domenica 17 febbraio 2008

Ad un terzo dall'arrivo..


Convinto di fare il lungo Domenica, mi sono trovato per ragioni di lavoro a dover anticipare a sabato pomeriggio e quindi ho corso con Ezio, Ugo mi aveva detto di non fare più di 24/26 km e quindi la testa ieri era ormai proiettata a quei kilometri, e poi avevo nelle gambe l'ora corsa venerdì a Tor Vergata. Con Ezio rifacciamo quel percorso da 16 km che avevamo già fatto nel lungo precedente, ma oggi è sabato e le macchine impazzano per i vialoni, siamo si sul marciapiede ma infastidiscono lo stesso quei bolidi che ti sfrecciano ad un palmo.
Bevo alle fontanelle ogni 6 km circa e prendo i sali ogni mezz'ora, sto bene ma il cervello sa già che non andrò oltre i 30 km, le gambe sono cotte anche se il fiato è buono. Arrivo al km 28 e dò forfait, mando via Ezio che chiuderà in 3 ore in modo splendido 34 km che lo proiettano sulle 3 ore e 40 nella maratona.
Di più non potevo fare, da Domenica a Sabato ho corso 5 volte facendo ben 80 km di cui 21 di gara, chiudo una settimana da record in cui ho percorso quasi 2 maratone a tappe e sopratutto ho ricorso 2/3 di maratona, manca un altro terzo per vedere lo striscione d'arrivo ma a quello ci penseremo il 16 marzo.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Vai Giampy, ci devi credere, ti aspetta una meravigliosa avventura, stai facendo tutto quello che devi fare con forza e tenacia, vedrai che bello correre in mezzo alle meraviglie di Roma, mi raccomando, solo pensieri positivi in testa, vai maratoneta!!
Jackie.

Ezio ha detto...

Hai un solo problema...la testa, i 32 km di due domeniche fa' lo dimostrano ( non ho i numeri per mettermi in cattedra ma...). Ieri avresti tranquillamente fatto i 32 km ma la testa ti diceva "26" e 28 e' stato gia molto. Libera la mente, e lo sai chi te lo dice...., e corri convinto e tranquillo. Sono passato due volte davanti la macchina e la seconda volta da solo, e tu lo sai quante volte mi sono fermato, vali quanto me ma ci stai pensando troppo. Due domeniche fa' stavo io in difficolta' oggi tu. E' solo una tappa e domani sara' sicuramente meglio. L'ora del giorno prima ti ha condizionato sicuramente ma se c'e' una cosa che ho capito da questa preparazione e' il rispetto dei miei ritmi. Cerchero' di non fare piu' gli errori del passato...e come dice Jackie pensieri positivi e vai MARATONETA!!!

ugo ha detto...

Un terzo dall'arrivo o due terzi fatti?!?

Anonimo ha detto...

Caro Giampy, c'è qualcuno di noi che mira soltanto a finire stando sotto le 4h? Correre con un altro orange sarebbe già una consolazione visto come stavo ieri dopo i 32 consigliati dal presidentissimo...
Stefano

Giampytec ha detto...

Va bene, farò tesoro delle vostre indicazioni, d'altronde essere stanchi in questo momento è più che normale. Ora bisogna affrontare l'ultimo lungo e cercare di recuperare le energie.
Stefano, non ti preoccupare che il compito nostro è di finirla e basta, possibilmente sotto le 4 ore, vedrai che saremo un bel gruppo che resterà insieme il più possibile. Poi alla fine sarà liberi tutti, perchè la gara è contro noi stessi e i nostri fantasmi.

Ezio ha detto...

Giampiero sta' facendo un bluff clamoroso...vizio da runner, piange piange e quel giorno ci secca a tutti e ci lascia dietro....lo conosco bene ormai

Ezio ha detto...

Ma chi e' Stefano che mira alle 4 ore....il Pirata? Ma mi sto' sbagliando vero?

Giampytec ha detto...

Ezio , per Stefano s'intende l'Avvocato Stefano Dottor Mosillo, ormai lanciato in mille avventure orange, vincitore di batteria del 3000 di S.Stefano..ma in quello di Pasquetta lo metteremo in batteria con noi...