domenica 25 novembre 2007

5000 Ladispoli

Sono cresciuto tra il km 553 e km 556 della Via Aurelia, questa strada per me vuol dire molto e se mi dite di fare una gara da queste parti io ci volo subito. Il 5000 a Ladispoli, km 040, era solo una scusa per tornare al mare ma nessuno di voi lo ha capito e così eccomi qui da solo sulla mia Focus ad attraversare mezzo lazio per correre una gara veloce che mi serve nella preparazione della Best Woman. Esco di casa alle 7 e un quarto e trovo Ezio Dirimpettaio sul pianerottolo di rientro dalla notte al lavoro, un saluto e via con gli u2 nell'autoradio a farmi compagnia, passo sotto a qualche aereo nei pressi di Fiumicino ed eccomi a Ladispoli! Profumo di mare, manco ve lo dico e aria tiepida, ritiro il pettorale e preparo la canottiera. Manca qualcosa, manca il gazebo e tutto quell'arancione attorno, manca un amico per due parole ma questo mancare è una scelta mia. In fondo l'atleta è solo, sempre solo con se stesso, e quindi deve farsi due chiacchere per capire cosa può ottenere. Inizio il riscaldamento e avverto dolori vari ma mi accorgo che più passa il tempo e più mi sento meglio, metto le scarpe leggere e sento che potrebbe essere giornata buona. Arrivano le 9e30 ma manca il medico (!), ci si continua a scaldare e negli allunghi mi sento sempre meno rigido e a questo punto sono curioso di sapere come andrà.

Dovrò correre tutto d'un fiato mettendo la grinta di una persona a cui dedico questa gara, la grinta di chi ha dovuto correre per aiutare e aiutarsi; solo lei sa chi è perchè glielo ho detto prima di partire. Pronti, finalmente, via!! Giù per il cavalcavia a rotta di collo, non respiro, il ritmo è folle ma così deve essere, oggi non si parla a nessuno e tutte le cavolate che di solito dico le tengo per me. Passaggio al 2000 sotto i 7e40 alla velocità folle di 3e50 al km, entro in debito ma tengo, calo il ritmo e tengo il 3000 e 4000 sotto i 4e10 e sparo l'ultimo km in 4'00 con rampa finale del cavalcavia iniziale. Vince Calcaterra , vince chi osa tutto dalla 100 km alla gara dei tappi, secondo io e poi nessun altro, ho gli occhi velati e non vedo più niente,bravo Giampy!!!

20.06 dice il crono, ma lo aveva già detto Orlando nel Test di Conconi e ora posso dirlo pure io!!!


Voglio ringraziare tutti quelli che non mi hanno lasciato solo in questa gara e mi hanno chiamato e mandato sms sia prima che dopo la gara, da Ugo a Anna a Angelo a Fausto a Teresa a Betta a Jackie a Ivana a Andrea a Roby a Fabiana, volevo scappare ma non ci sono riuscito, ma la prossima gara sull'Aurelia..

Infine voglio fare i complimenti di cuore ai maratoneti di Firenze ma in particolare a Jackie, forza coraggio e volontà , doti sue..magari nostre!!






1 commento:

ugo ha detto...

5000 sfigato perchè poco considerato ma degno di nota, peccato ma merito a Giampy che è andato veloce come non gli accadeva da tempo, Giampy però pensaci la prossima volta, sfigato per sfigato, una maratona fa sempre un pizzico più vetrina di un 5000...
I miei complimenti pubblici e sentiti.