domenica 28 ottobre 2007

Maratonina Castagne - Rocca di Papa.


E alla fine la stanchezza fa capolino in mezzo alle 6 gare in 40 giorni e 3 mezze maratone. L'indurimento ai polpacci continua e si sente più presente quando sforzo, ringrazio Marco per i consigli e speriamo di guarire in settimana. Non ho corso da mercoledì con l'intento di recuperare energie e mi sono presentato alla gara di oggi senza, oggi veramente, obbiettivi particolari. Soddisfatto per aver portato tutta la famiglia alla gara, mi presento al via privo dell'orologio e con gli U2 a palla nelle cuffie. Inzio un pò forte e sò che sto esagerando perchè arriveranno le salite e io è da tempo che non le faccio , corro a sensazione e ad un certo punto mi fermo addirittura nel bosco a fare pipì perdendo almeno 40 secondi. All'uscita dal bosco trovo Ugo e facciamo la gara insieme, corriamo bene sullo sterrato e poi quando ricomincia la salita mi sfilo un pò e lo lascio andare. Soffro verso la fine ma la salita finale mi ridà forza e chiudo sprintando, appena sentivo i polpacci tirare rallentavo per non farmi male. Chiudo in 46' e tutto sommato non è male, ho corso senza forzare e ho pure fatto sosta ai box. Ormai la testa è a domenica prossima perchè ho deciso di andare a Genova e di correre con Fabry la mezza di Varazze, sperando che i dolori mi lascino e che Fabry mi aspetti..

2 commenti:

Ezio ha detto...

Sei cotto? O stai cercando scuse per evitare il confronto con Fabrizio....quest'anno non ci sono scuse...e' la tua gara, in pianura sul tuo mare. Non puoi fallire!

Fabrizio ha detto...

Buongiorno, bravo Gian cominci a trovare scuse per domenica …. Scherzo, cerca di non esagerare che gli strappi alla nostra eta’ son lunghi a guarire.

Vi aspettiamo, ci sentiamo in settimana.

Ciao