lunedì 8 ottobre 2007

Diario allenamenti 38


Dopo la gara di ieri la voglia di correre è forte, ho fatto la notte e non ho riposato, sono assonnato per tutto il giorno ma so che il modo migliore per risvegliarsi è andare a correre.
Verso le 6 del pomeriggio mi preparo e vado a Colonna, il lunedì Lady corre sempre ed infatti la trovo davanti alla sede pronta a partire. Ancora mi odia per ieri ma come fa a non correre con me? E allora via verso le vigne, in cima al ponte di Orlando e poi ,oramai al buio, di nuovo intorno al campo sportivo; le gambe stanno bene e ci accontentiamo di 45' primi e poi 8x100 belli tirati. Raccontiamo della gara di ieri e delle prossime che faremo, non ci lanciamo sfide future ma ad ogni allungo sui 100 si vede che la rivalità non è sopita e l'ascia non è sotterrata. Ovviamente è tutto uno scherzo, correre è per se stessi, contro il proprio limite e lo stimolo di competizione serve solo per migliorare se stessi. Facciamo sport nel migliore dei modi, in amicizia e divertendoci...fino alla prossima gara!

6 commenti:

Teresa ha detto...

Sai che non ti odio, anche se domenica mi è dispiaciuto un pò per come ti sei comportato però... lo capisco. Ognuno di noi corre in funzione di quelli che sono i propri traguardi e il proprio stato di forma, tu ti sentivi di andare ed hai fatto bene ,anche se poi il giorno dopo non riuscivi quasi a correre.Per quanto riguarda ieri io credo che, una "sana" competizione alle volte può servire per migliorarsi ,ma tante altre può far risaltare quelli che sono i propri limiti. Detto questo ti aspetto domenica a Velletri perchè secondo me sarà un'altra bella esperienza da vivere con persone che hanno al tua stessa passione: la corsa.
Sempre con il sorriso ti
abbraccio.
Teresa

Ezio ha detto...

Cara Teresa, stavolta intervengo in aiuto del mio dirimpettaio...correre insieme e' bello in allenamento ma la gara e' tutta un'altra cosa, l'istinto...la sensazione che oggi sara' una giornata buona...fanno di ogni gara una prova con se stessi...se continuerai ad amare la corsa ogni gara avrai la stessa sensazione e l'istinto sara' sempre quello di provarci, guarda la grinta del Pres. all'arrivo della Mezza dei Castelli. E poi prendi esempio dai giocatori di Rugby in campo agonismo, non ti aspettare che nessuno ti faccia passare o segnare una meta, ma alla fine della gara tutti al pub insieme.
Venerdi non ci saro' per vederti ma ti voglio svelare un segreto non tanto segreto Giampy soffre le salite e quindi la sorte ti pone la possibilita di rifarti,sempre amichevolmente, su un piatto d'argento....Bacioni a tutti da Ezio

Ezio ha detto...

Domenica e non venerdi'...sorry

Giampytec ha detto...

Teresa cara è proprio la consapevolezza dei propri limiti che ti fa gustare quello che riesci ad ottenere! Sapere di avere un limite ti dà la possibilità di far di tutto per avvicinarti il più possibile all'invalicabile e se lo sfiori o superi la gioia è indescrivibile. Ognuno corre per se e se pensi a chi hai davanti allora devi pure pensare a chi resta indietro a te. Tu ancora non hai capito quali limiti puoi avere e quindi non ti resta che correre..correre e poi ancora correre!!
Caro Ezio soffro talmente le salite che mi sa tanto che Domenica neanche la faccio ..o forse sì..dipende se Teresa mi lascia correre con lei o vuole subito la rivincita!

Ezio ha detto...

Daje la rivincita Lady e alla prima curva scompari e lo lasci la'.....Mitica Terry!!!!!!!!!!

Teresa ha detto...

Nessuna rivincita e soprattutto nessuana invisìdia da parte mia .....arriverà un giorno in cui i tempi parleranno per me(almeno lo spero!!!!).Ora mi diverto ,senza nessuna pretesa ...corro, corro corro....
Un abbraccio
P.s grazie Ezio per la fiducia