domenica 7 ottobre 2007

Fiumicino: Il Vecchio ..le Acciughe..e il Mare.








Le nostre passioni, i nostri svaghi, le tribolazioni e insicurezze annegano in mezzo a questo mare e lasciano il gusto di vivere per vivere; davanti a questa immensità tutto si placa ed il corpo si ricongiunge con l'anima. Raccontare il mio oggi ha senso soltanto partendo da questa immagine.


Quando Angelo mi ha detto che sarebbe venuto a correre qui a Fiumicino ho subito pensato di venirci anche io, l'attrattiva del mare è troppo forte per me e poi volevo correre il più forte possibile. Volevo confrontarmi con le mie amiche Faby e Lady, volevo batterle con sano spirito agonistico e sono arrivato all'appuntamento motivato al punto giusto. Nel riscaldamento le sento un pò acciaccate e mi prende l'ansia di non poterle aiutare a correre bene da una parte e dall'altra la possibilità che correndo con loro non riesco a vedere quale limite ho in questo momento. Allo sparo vince la seconda ipotesi e l'egoismo prevale, parto sparato e non mi giro mai indietro, so di correre molto forte ma devo sentire questo rischio correre sulla pelle per capire come sto. I primi 5 km sono tutti sotto i 4e10 e dopo il Faro si gira e si corre controvento, continuo a spingere anche se calo a 4e20, incrocio loro che mi insultano e le vedo che non mollano, devo stare attento, basta poco e mi riprendono, supero Enrico e mi tengo Getullio là davanti come riferimento. La testa non molla mai e mi porta a chiudere in 41e52, probabilmente nono sono proprio 10 km ma sicuramente ho corso sotto i 4e20 di media; le girls arrivano poco dopo e intorno ai 43' come gli avevo predetto, però loro acchiappano il premio meritato del prosciutto. Non mi degnano di uno sguardo e mi snobbano ma io le adoro e so che è tutto un gioco, mi piace confrontarmi con loro e vedere che hanno una grinta formidabile, sono due ragazze splendide e so che col tempo avranno ciò che meritano in tutti i sensi. Arriviamo tutti nella contentezza di aver fregato il Gazebo al Presidente e tutti ripartono per casa, io resto solitario a gustarmi la domenica mattina al mare a rivivere i miei giorni d'infanzia. Resto ad assaporare quel profumo che mi ha aiutato a crescere e che mi incanta ogni volta che lo annuso. Chiudo quindi la settimana con 3 allenamenti e la gara, settimana tipo per chi corre da tapascione con 2 lente 1 ripetuta e gara. Da domani si ricomincia sempre con lo stesso spirito e con ..2 nemiche in più!!

3 commenti:

fabiana ha detto...

va bene cacciato,
infondo la gara è gara.. e in gara non ci sono amici!? :)

X lady: la sfida è lanciata, io con la mia solitaria seduta settimanale cercherò di fare il possibile, ma tu vedi di far respirare al + presto 1 po' di polvere al nostro giampi!!

cia' ;)

fabiana

Teresa ha detto...

Giampy già sai come la penso in merito sulla gara di domenica, stavolta è andata così ma la prossima non so ....

Ciao Fabi, questa è un pò difficile da mandare giù, ma siamo atleti e la corsa è personale quindi...il tempo mi renderà prima o poi giustizia....promesso!
un saluto Lady

Giampytec ha detto...

Faby, ti nascondi sempre dietro quei boccoli intorcinati e non dici che passi le sere in piscina a fare centinaia di vasche! Corri poco ma ti basta per mettere tutti in fila e vincere prosciutti, per me resti un talento inespresso e batterti è uno stimolo per farti allenare di più!
Lady, i tuoi limiti stanno dietro l'angolo, tra qualche allenamento potrai capire quello che vali, a me basta starti davanti quanto basta per farti da lepre.

Continuate così e farete morire d'invidia tutti questi tapascioni che corrono da soli di notte per le strade piene di macchine , ho la fortuna di avere due compagne d'allenamento così e a non tutti è possibile.