lunedì 3 settembre 2007

Bologna Run tune up.


L'idea era nell' aria da quando avevo capito che mi sarei trovato per lavoro a Bologna il 2 settembre, in calendario c'è la mezza maratona di Bologna detta Run tune up. Ne parlo con Fabiana e l'idea di correre mezza maratona assieme ci sembra un finalizzare tutta un estate passata a correre fianco a fianco. Io parto per Bologna e contatto Andrea e Ivana che l'anno scorso vi hanno preso parte, ma sono impegnati nel trasloco e danno forfait. Giovedì sera mi chiama Fabiana e mi dice che verrà a correre a Bologna. Venerdì inizia male con un mal di stomaco e lieve febbre che mi fa pensare al peggio, sabato continua così e devo aspettare Domenica mattina per capire se posso correre o meno. Ci vediamo con Fabiana ai Giardini Margherita, la Running è presente con 2 atleti, siamo emozionati nel vedere così tanta gente ma con canottiere diverse dal solito, parlano altri dialetti..insomma..ci sentiamo in trasferta come veri atleti. Per lei è la prima mezza e la paura di non farcela gli si legge in faccia ma io ormai la conosco e so quanto vale. Ci accompagna suo fratello Daniele con la bici e ci prende i passaggi ai kilometri, partiamo a 5' e lo teniamo per 8-9 kilometri, Daniele le consiglia di stare su quel passo ma noi ci sentiamo di aumentare leggermente. Correre a Bologna è veramente bello, si passa in mezzo ai vicoli e portici e tutti ti dicono qualcosa di carino. Si passa sotto alle 2 torri e in Piazza Maggiore come se si stesse facendo un campionato del mondo, tutto transennato con le tv che ti riprendono e ti senti padrone della città. Incrociamo Linus mitico Deejay, sta avanti a noi di 2-3 minuti e l'idea di poterlo raggiungerlo ci fa aumentare; dal 10 al 17 corriamo intorno ai 4'45 ma arrivati a questo punto i malanni della settimana arrivano tutti, mi sfilo dalla scia di Fabiana, le dico vai con la morte nel cuore, vorrei arrivare con lei ma so che non ha più bisogno di me. Sfila via andando sotto i 4e30 in progressione, chiude in 1h41e31 con la gioia infinita di avere coronato un sogno e con la certezza di avere grandi margini di miglioramento. Io resisto a correre appena sotto i 5' e chiudo in un onorevole 1h44e11, sotto i 5' ma contento perchè fino alle 8 del mattino manco sapevo se mi reggevo in piedi. Sotto le due torri sorpasso Gianni Morandi accompagnato da Laura Fogli che conosco e con la quale ci salutiamo e chiaccheriamo mentre Gianna sbuffa ma comunque chiuderà intorno all'ora e 46. All'arrivo ci fanno salire tutti sul palco per prendere l'applauso e la medaglia, ti fanno sentire protagonista di quello che hai fatto e penso che sia una delle meglio gare a cui abbia mai partecipato. I complimenti reciproci tra me e Fabiana alla fine erano un messaggio in codice per dirsi..a quando la prossima?

6 commenti:

fabiana ha detto...

carissimo giampi,
eccomi qui finalmente a commentare il tuo racconto...
la nostra avventura, il nostro "sogno di mezza estate"! :)

Porterò nel cuore questo giorno.. x la distanza mai corsa prima, x la tua compagnia, x il fascino di Bologna, x l'organizzazione ineccepibile dell'evento, x la gioia d'aver avuto accanto mio fratello, x il "grazie" ricevuto all'arrivo da un altro dei 1200 compagni d'avventura solo per averlo tirato negli ultimi metri... e per chi so è stato lì con me senza "esserci"!

....Al prossimo sogno!

fabiana

Anonimo ha detto...

Grazie di esserci Fabiana!

Daniele Senese ha detto...

Grazie Fabi per avermi menzionato .... era il minimo che potessi fare dal momento che non ti avevo mai seguito da vicino in una gara e poi .... una futura campionessa va aiutata a crescere!

Per tutti :
Occhio che la ragazza non scherza ! ... 1h e 41 alla prima 21 km , senza preparazione specifica è davvero un buon risultato !

Un saluto
Daniele Senese

ugo ha detto...

I miei complimenti un pò a tutti,a Giampy per la sua partecipazione ,per la sua capacità di fare proprie le battaglie e le piccole conquiste di tutti,piccole agli occhi degli altri,quanto rappresentino per noi è un valore che stabiliamo in proprio ma certo è che senza certi "modelli"tanti non avrebbero dato,tanti non avrebbero saputo.
Grazia a Fabiana che che in quanto a coraggio di mettersi in gioco credo che sia seconda a poche,grazie perchè il suo spirito ci rappresenta come rappresenta un pò,molto ,tutte le donne della Running,grazie perchè premia me e Fausto e quanti hanno creduto in questa scommessa,grazie a Fabiana semplicemente per essere il campione che è, di credere in se stessa come noi in lei.
Grazie a Daniele ed alla sua meravigliosa partecipazione,non sottolinearla sarebbe essere ciechi alle cose più belle ed ai valori più grandi.nelle sue parole traspare l'affetto immenso,l'orgoglio di vantare una sorella vincente e la graticazione di essere stato reso partecipe di questo momento.
Non credo ci sia molto da aggiungere e non ho intenzione di farlo,mi ripeto lascio a voi il compito di riconsiderare questo anno e mezzo trascorso insieme e che è grazie a persone come voi che si fanno cose Grandi!Grazie Nandon Kamon!

fabiana ha detto...

Grazie ugo, grazie daniele, grazie giampi... non mi reputo una campionessa solo per aver corso una 21 km o per aver trovato il coraggio di affrontarla, ma le vostre parole mi riempiono di gioia e ringraziarvi di tanto affetto è il minimo ke possa fare!

un caro saluto a tutti!

fabiana

Giampytec ha detto...

Ma il blog non era il mio? Scherzo ovviamente, l'idea iniziale era di raccogliere le impressioni di tutti e le loro emozioni, sono contento di cedere il passo alle emozioni di Fabiana e di chi le vuole commentare. Riuscire a realizzare un piccolo sogno, un piccolo progetto, e sempre un emozione forte che ti fa dire.. perchè non ci ho pensato prima..oppure..più facile di quello che pensavo. A volte i sogni stanno lì a mezz'aria, basta alzare un pò la testa e andare a prenderseli. Ora Fabiana devi farci sapere quale altro sogno sportivo hai in modo da essere presenti all'evento.