lunedì 30 marzo 2009

Tutto alle spalle.



E dopo parecchi mesi ci lasciamo alle spalle questo periodo strano, doloroso e intimistico da una parte e ricco e comunicativo dall'altra .
In questi mesi avete partecipato a tutte le mie vicissitudini, ai miei pensieri e alle mie assenze.
Quando ho qualcosa che non va , bene o male riesco a tirarlo fuori, cerco il confronto e cambio atteggiamento perchè non riesco a ridere con chi in quel momento ridere non mi fa.
Tante cose con tante persone le ho chiarite, con altre no ma non per colpa mia, chiudersi a riccio non serve mai a niente, ormai ho capito che aspettare sarà vano e quindi riprendo la strada.



E così prendo la borsa che sta sull'armadio da ormai sei lunghissimi mesi e la riempio di indumenti che mi servono per tornare a gareggiare.
Finalmente torno ad abbracciare gli amici orange come uno dei tanti, uno che ogni domenica
esce di casa per gareggiare e non per vedere gli altri e per soffrire per non poterlo fare.
Quanti abbracci ieri, quanti sorrisi e quanti bentornato alla corsa, veramente un bel momento che mi ha riempito il cuore e mi ha fatto stare bene.



Correre ieri voleva solo dire di esserci, di portare a casa una prestazione dignitosa e di sentirsi di nuovo in strada. Quindi mi sono fatto una bella immersione nel fondo del gruppo con gli amici che ogni domenica vengono a correre con lo spirito di chi sa che non può fare di più , di chi non riesce a dedicare tanto tempo in settimana alla corsa ma che la domenica vuole esserci comunque vada.
Con SUgo ho corso qualche kilometro, abbiamo parlato di molte cose nonostante il fiatone e la salita di quel tratto di percorso, con lui la promessa di farci una foto assieme ma a modo nostro ;)



Finora avevo corso solo 7 km e non più di 42 minuti, oggi dovevo battere tutti e due i record e senza grandi patemi ho fatto 10 km alla media di 5'42 concludendo quindi in 57' la mia gara.
Sono arrivato assieme a nonno Mario, una splendida persona a cui voglio un sacco bene, una specie di zio, amico, nonno, papà , cugino, tante cose assieme ma sicuramente un Maestro di vita.





Ho corso con tante persone in testa, non le nomino ma ognuno di loro sa , ognuno di loro mi ha dato tanto in questo periodo in termini di affetto e considerazione e non voglio citarli per non svelare la fonte di tanta forza che mi viene trasmessa dalle loro parole.

E per fugare ogni dubbio e malizia vi dico che parlo tanto di uomini quanto di donne, so bene che quando si scrivono queste cose c'è sempre una parte di malizia in noi che legge sempre a modo nostro, ma non è così.

Per chiudere do il benvenuto a Salvatore, amico mio da ormai quindici anni, lavoriamo assieme ed è voluto venire a correre in orange, a lui auguro di poter apprezzare il nostro gruppo e di riuscire a ricevere quanto di buono questa famiglia sa regalare.

n.b. questo è il trecentesimo post in neanche due anni di esistenza, quindi un post ogni due giorni, un bel modo di festeggiare quindi.

Grazie a tutti voi che in questi due anni mi avete letto e commentato, avete saputo molte cose mie ma state pur certi che involontariamente avete fatto sapere molte cose a me di voi ;)

18 commenti:

Alina ha detto...

Super..

Frate_tack ha detto...

Ho già espresso la mia felicità a saperti in strada li a Roma, e sai che anche durante la mia maratona sei stato un punto chiaro dei miei pensieri per portare a termine il mio sogno. Porta a termine il tuo e continua, xchè sognare non è mai abbastanza! Bravo Giampy e visto che ci siamo e siamo in vena di smancerie TVB come nelle migliori fine lettera adolescenziale :-)

Alessandra ha detto...

Sei grande Gian!!! questa è la dimostrazione che puoi fare tutto: basta volerlo!!! poco alla volta, con pazienza, arriverai a fare quello che facevi prima ma con uno spirito diverso,perchè tutte le esperienze passate devono averti insegnato a dare le giuste priorità!!! COMPLIMENTI. UN BACIO GRANDE.. Ale

Anonimo ha detto...

è con molta felicità che ieri ti ho rivisto in gara,nonno Mario mi ha raccontato la vostra corsa.
saluti Franco Scraramella

GIAN CARLO ha detto...

Bentornato !
Il futuro è tuo.

Micio1970 ha detto...

Questo è uno di quei post che si vorrebbero leggere almeno una volta al giorno ...

Marco ha detto...

Bello vederti correre in orange!!!
Bravo Giampy! Al solito un esempio per me e per tutti!!!
E ora vai di lima a tirar giu' i tempi (ma sempre divertendosi e assaporando la corsa!)...
:-)

AndreaDeF ha detto...

Bentornato anche da parte mia...anche se io in questo momento non corro....chissà quando potrò.
Speriamo che sia un ritorno al passato, quando tutto andava per il verso giusto e quando mi sembra ci fosse più armonia.
A presto.

Marco Bucci ha detto...

Non lo sapevooooo !!!
Mannaggia senno' ti venivo a cercare e ti stanavo come i carabbignieri !!

Bentornato Giampy...!!
Ruggiscici su quell'asfalto !!!

Ciaoooooooooo

Francorre ha detto...

Bentornato alle gare. Perché per il resto non sei mai andato via.
La macchia orange si ingrossa sempre più. Cominciate ad insidiare le capogruppo laziali.

Alvin ha detto...

BenveWELCOME president!!!!!

franchino ha detto...

Queste sì che sono belle cose...!

ugo ha detto...

BRAVO!

Anonimo ha detto...

10, 21, 42...
E' un attimo.
Go Giampy go!

Stefano

Monica ha detto...

yuppie!!!!!!!

Daniele ha detto...

Bello, mi è piaciuto davvero il modo con cui l'hai raccontato. Felice per te!

Marco ha detto...

woooowowow!!!

Francarun ha detto...

Sei il più forte di tutti Giampy....
bello il hirotondo...e poi tutti arancioni...!!!
Tu sei una forza e sei te quello che hai dato esempio !!! grazie a Te GIAMPY GO !