venerdì 23 maggio 2008

Siamo come il sole a mezzogiorno..babe!!!


Sono trent'anni che corro, ne ho vissute di emozioni, ho vissuto tante situazioni diverse mentre correvo in tutti questi anni. Ma oggi è stata una di quelle giornate in cui in un'ora di corsa si sono concentrate tante e tante emozioni diverse, è stato un continuo passare da un pensiero all'altro, dalla musica, all'Atletica, ai miei amici nuovi, a quelli di una vita, a mia madre, a mia moglie, a questo anno incredibile fino a questo posto meraviglioso per me che si chiama Tor Vergata..casa mia!!! Sì, considero Tor Vergata casa mia , il mio rifugio dallo stress, un angolo dove ritrovare me stesso e le mie sensazioni intime, un luogo che alla maggior parte dei miei amici non piace ma per me vale molto. E' un anno che lo frequento pienamente e ho scritto pagine del mio diario segreto che tengo tutte per me, e oggi ho rivisto passare un anno della mia vita e mi ha fatto compagnia per un'ora a perdifiato. Ho visto una ragazza marciare e ho pensato a quel talento di Mattia che a 14 anni mi arrivava quarto agli italiani di marcia e poi non si allenava più e il mio sogno di allenatore svaniva, ho visto facce nuove correre e pensavo a tutti i nuovi amici blogger, a facce virtuali ma più amiche di tante di queste che ti passano davanti e non ti salutano. Ho pensato a Bruce e ho sentito le sue canzoni, ho strillato mentre correvo da solo sul crinale della collina e mi vedevo al suo prossimo concerto a Milano. Intanto correvo e soffrivo di dolori ovunque ma pensavo ai miei amici che si massacreranno al Passatore, al loro stato d'animo e coraggio e questo mi bastava per aumentare. Sono un fiume in piena più che mai, è da un anno che è così, sono attraversato dall'argento vivo addosso e riesco dove non ho mai osato, ho fatto due maratone in sei settimane e in autunno le farò in cinque. A quarant'anni mi rendo conto che vale la pena di stare ancora nella mischia, vale la pena di osare, di spaccarsi il culo per la strada, siamo ancora nel pieno della nostra vita e dobbiamo cogliere ancora tanti frutti. Poi il ritorno a casa, ai tuoi figli, ai soliti strilli e madonne ma basta un sorriso e li hai con te, a settembre sarò a Genova e gli ho promesso che le porterò a vedere la Samp, sono Doriane ma non gliel'ho mai chiesto, hanno capito da sole. E poi mia moglie, una battuta delle mie e le sue lacrime dal ridere fino allo sfinimento, dopo 13 anni continua a ridere, voglio vivere sempre così!

Siamo come il sole a mezzogiorno..babe!! , lo canta Jovanotti, abbiamo la stessa età e sono d'accordo con lui..

6 commenti:

Mathias ha detto...

belle riflessioni, mi susciti un post che potrebbe esser da blogtrotters, quello che volevo scrivere da tempo sulla varietà delle relazioni che nascono e si sviluppano grazie al nostro modo di fare running..insomma, meglio che mi metto a scrivere sennò ti faccio il post nel commento

Francarun ha detto...

Belle parole, scritte con il cuore, si sete tutta la tua gioia, finalmente tra tante, una persona felice, che ama la vita.
Mi hai trasmesso serenità, anche se pure io sono una donna felice e serena, hai scritto cose che ti lasciano pensare, che ti fanno riflettere.
"siamo come il sole a mezzogiorno..babe !!!" Voi siete il Sole a mezzogiorno Giampy...!

Ciao Francarun.

giampiero ha detto...

@Mathias, durante la corsa si ha sempre la possibilità di estraniarsi per un piccolo periodo anche da se stessi, per guardare con altri occhi la tua vita e per darti un giudizio più sereno di quello che fai.
@Franca, grazie per le tue di belle parole, quando si scherza sempre non si riesce a volte a dare un immagine più intima di se stessi e si può essere giudicati in altro modo. Ma quando si sta bene la miglior cosa da fare è cercare di trasmetterla agli altri e fargli capire che a volte basta poco, ma proprio poco, ma questo so che tu già lo sai..a presto!!

GIAN CARLO ha detto...

mettiamoci un po' di pessimismo, fino a ieri il sole a mezzoggiorno era un piacere, oggi comincia a fr male.
Ti auguro di trovare una giornata fresca al Passatore, io l'ho corso solo nel 2004 e anche se fu un'edizione non particolarmente soleggiata, ricordo di aver sofferto fino alla colla, poi è arrivato il fresco e fu una "passeggiata".
Ultima parola ai usato la parola a perdifiato leggi il libro con questo titolo(se non lo hai già fatto) ti entusiasmerà.

giampiero ha detto...

Runner Blade, ti controllo!!
Hai visto che gruppo di blogger stiamo organizzando? Tu sei appena arrivato in questo mondo e noi ti organizziamo il primo raduno a Colonna a settembre. Il gruppo tuo viene a Colonna? Ora controllo anche questo, scherzo ovviamente, hai ragione oggi il sole è fastidioso ma voi interisti siete abituati a soffrire e quindi..
A perdifiato mi ricorda qualcosa, ora faccio una ricerca..intanto tu aderisci al nostro raduno? Facci sapere..

Nikka ha detto...

"..senza più nessuna ombra intorno...babe"...se mi rammenti Jova parto..lo sai :D
Mi piacerebbe conoscerti...speriamo presto ;)
Buonanotte :)

Nikka