mercoledì 18 luglio 2007

Il giorno dopo.


Dopo la batosta sportiva di Domenica a Rivisondoli il motto è: ricominciare!! E' ovvio che ci sono un sacco di attenuanti e volendo le si possono elencare per capire i veri motivi della disfatta al di là degli sfottò. Intanto inizio a sentire la stanchezza di un anno di lavoro, Domenica passata avevo fatto 1h e 40 ed in settimana un bel fartlek spezzagambe, e poi non ho medi nelle gambe per sopportare 14 km. In gara ho fatto il resto partendo sparato e facendo i primi 3 km a 4'05, i 400 gradini e le salite hanno completato l'opera. Alla fine però non è che mi sono ammazzato, quando le gambe si imballano non riesci a correre e basta, non riesci a farle girare ma non è che ti affatichi più di tanto. Così Martedì ho deciso di fare un medio di 6 km solo per far girare le gambe, per ridargli un pò di freschezza e così sono andato dopo 2 mesi a correre a Villa Torlonia. Era mezzogiorno e c'erano quasi 38 gradi , ovvio che non si può correre al meglio , però me la sono cavata facendo veramente 6 km a 4'40 di media con gli ultimi 2 in 4'31 e 4'28 senza forzare. Ci alleniamo quasi tutti i giorni, non è possibile che diventiamo scarsi tutt'assieme, si tratta solo di recuperare bene e di non allenarsi più del dovuto.So che è normale che accada tutto ciò e sono già pronto a ripartire con l'animo più sereno perchè vedo che i miglioramenti ci sono stati e se riesco a fare una bella vacanza come dico io, tornerò ancora più forte. Quindi allenatevi ma sempre con giudizio e sopratutto non abbattetevi per i flop, il giorno dopo si ricorre sempre e più forte di prima.

3 commenti:

Jackie ha detto...

Caro Giampy, bella la foto, ci ritrae mentre "camminiamo" sui famigerati 400 gradini, nessuno forse meglio di me ti capisce in questo momento; io è un mese che ho problemi muscolari, gambe imballate e dure che più di tanto non vanno, sicuramente è un problema di affaticamento muscolare dovuto al fatto che ho corso tanto e ad alti ritmi tutto l'inverno e poi non si può essere sempre al massimo, ci sono fasi negative che necessitano di recupero,inoltre il caldo di questo periodo mi sta veramente sfiancando e mi fa correre male (l'estate non è infatti il mio periodo migliore); avrai notato che durante la gara avevo un fiatone incredibile anche io, però non sono partita a palla come hai fatto tu (e come faccio di solito anch'io)per questo sono riuscita a completare la gara senza soffrire troppo e poi ho preferito non spingere e andare con prudenza per non farmi male. Comunque, un pò sono demoralizzata e un pò capisco che è una fase che prima o poi passerà, spero che ci vedremo alla Speata o all'allenamento che abbiamo in mente di organizzare per il 29 luglio al Vivaro. Che obiettivi a lungo termine hai tu?
Io e Ugo vorremmo correre la maratona di Ostia il 14 ottobre e quindi appena possibile, vorremmo cominciare a correre dei lunghi collinari ai quali potrà aggregarsi chiunque lo vorrà.
Un abbraccio, Jackie.

Giampytec ha detto...

Ciao Jackie, il caldo si fa sentire ed un pò di riposo non ci farebbe male, capita di avere un calo e penso che dovrebbe essere naturale ascoltare il proprio corpo e rallentare un poco. Io parto per le ferie e torno per ferragosto. Vorrei fare una mezza e ho scritto sul sito della Running se vogliamo andare a Grosseto il 21 ottobre. Se tu prepari la maratona penso che qualche lenta e qualche lavoro possiamo farli assieme. Ora mi riposo, sempre correndo però..bacioni.

TAPASCIONE ha detto...

Vi seguo sempre con ammirazione,io in questo momento stò ricaricando,le pile per la prossima stagione,consiglio a Jackie, di fare altrettanto,stacca la spina per cercare di recuperare la tua stanchezza muscolare altrimenti comprometti la prossima stagione segui il mio consiglio e non fare La Speata.........
Buone vacanze a tutti specialmente a Giampy,ci vediamo al Corri Roma e lì non avrai scampo........