giovedì 24 luglio 2008

Inguaribile..






Martedì ho avuto un mezzo pomeriggio libero e ne ho approfittato per sconfinare in Umbria , passando da Chiusi , antica capitale etrusca, sono arrivato al lago Trasimeno. Sotto a Castiglione del Lago mi sono fermato davanti alla spiaggia, c'era un bel prato e qualche salice a far da ombra. Che relax!!! Ci sono stato quasi due ore gustandomi il silenzio del lago, si sentivano solo gli uccelli in cima agli alberi e i suoni metallici delle attrezzature delle barche a vela che erano ormeggiate lì davanti. Non era la prima volta che mi trovavo lì, l'ultima fu per una biciclettata organizzata dalla gazzetta assieme al giro d'italia. La prima invece fu nell'84 per il Giro dell'Umbria , gara a tappe che ho già raccontato in un post di febbraio. Il ricordo va pure a quel bel giro in moto che feci con il mio allenatore Viglia con il quale arrivammo fino a Scanno passando per il Campo Imperatore che ho raccontato qualche post fa.
Tornato in albergo ho preso la decisione di andare a correre dopo una settimana di stop, metto le scarpe e scendo. Corro tranquillo sulla passeggiata di Chianciano, ma dopo una piccola salita il polpaccio si indurisce tra la fine del polpaccio e il piede. Mi sembra una contrattura, mi fermo per fare stretching ma non passa, riprovo piano piano e va meglio ma come ricomincia la salita il dolore torna. Non mi resta che camminare fino all'albergo e lasciare perdere. Ora sento sta gamba dolorante ma cosa strana il tendine non mi fa male e l'edema sembra notevolmente ridotto.
La domanda è: c'è qualche scienziato che vuole interessarsi al mio caso?

11 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Tu perdi 5 kg (battutaccia) e io ti mando un'equipe speciale direttamente da Huston, anzi dall'isola che non c'è!

Master Runners ha detto...

Giancà, prova ad andare da Tommasino, costa un pò ma almeno ti dice per bene quello che hai e quello che devi fare, ti mando i dati in posta elettronica.
La settimana scorsa anch'io sono andato a Montepulciano, Chianciano, e ho pranzato a Pienza......qualcosa di spettacolare!
Però la macchina della RAI non l'ho vista! :|

Master Runners ha detto...

Ops, volevo dire Giampie!
Me so sconfuso!

Master Runners ha detto...

Giancarlo Giampiero Bibe Pimpe .....me se 'mpiccia er cervello! :)

giampiero ha detto...

Caro manner raster, io sto qui a chianciano da giovedì scorso e ho usato tutta la mia delicatezza nel non rovinarti il tuo anniversario di matrimonio. Mi sono nascosto per non farmi vedere, altrimenti ci saremmo messi a parlare di corsa e tua moglia ci mandava al diavolo. Quando torno a roma organizzo una pizzata dei blogger romani.

Furio ha detto...

Complimenti per le foto...ma dai retta a master, spendi sti soldi e fatti vedere da uno buono ;)

giovanni56 ha detto...

Ciao Giampiero, al raduno blogtrotters non ci verrò, la gara di Longarone è uno dei punti fissati nel mio calendario da quando lo scorso anno ho letto queste parole (e pubblicherò anche il resto.

"Oggi varchiamo soglie generalmente chiuse, interdette al pubblico.
Oggi entriamo dove solitamente ci viene vietato.
Oggi, e non un altro giorno.
Oggi perchè è oggi che si tiene la marcia "I Percorsi della Memoria" fra Longarone, la diga del Vajont ed ancora oltre, verso Erto e Casso.
Giornata da non perdere, piuttosto rara.
Un giorno all'anno."

Francarun ha detto...

Giampy ha ragione Furio fatti vedere da uno buono....porca miseria, ma è possibile che tu non riesca a rimetterti a modino????
Fatti VEDERE !!!!!!
SEI UN ROMANO cocciuto !!!

giampiero ha detto...

Giovanni, se queste sono le tue motivazioni sono veramente nobili e inappellabili. Ci sono dei fatti, dei pensieri e delle sensazioni che si vivono che ti fanno scattare una molla interiore che deve trovare sbocco in un progetto, in un nuovo modo di vedere le cose. La tragedia del vajont è un qualcosa che continua a tenere le coscienze accese e correre in quei luoghi può essere un' altro modo per tenere vivo il monito che la natura non va violentata a nostro piacimento.

Pinta ha detto...

ciao Orlando sono pinta!
bhe inzio subito dicendoti che il mio idolo è il grande e straordinario Sebastian Coe, il mio allenatore dice che ho una vena che ci assomiglio!
Passavo per salutarti visto che abbiamo la stessa passione se vuoi vieni a farmi visita sul mio sito delle interviste http://pintazen.blogspot.com
ci sono le migliori interviste agli atleti giovanili e tra i big Silviia Weissteiner, Elena Romagnolo, Adelina De Soccio e tra pochi giorni anche il nuovo record italiano assoluto del salto con l'asta donne!

ti aspetto
ciao ciao
Giuseppe!

Francarun ha detto...

GIAMPY mi sto allenando di nascosto!!! SCSCSCSC....un lo dire in giro però !
e allora metto i miei ricordi così poi vi stupisco !!!!
Ciao Franca...!!!!