domenica 31 gennaio 2010

Di tutto e di più.


Ciao amici, qui non si corre praticamente da dodici giorni, dall'ultimo post che ho scritto non ho più corso per tanti e vari ma sopratutto perchè sono stato completamente assorbito da mamma rai.
Sono stato in trasferta a Firenze mercoledì della passata settimana per fare la partita di coppa italia tra Fiorentina e Lazio e poi dal giovedì fino al lunedì sono stato ad Arezzo per un convegno del PDL e poi questo venerdì sono stato a L'Aquila per le consegne tra Bertolaso ed il Presidente della regione Abbruzzo per quanto riguarda la direzione dell'emergenza post-terremoto.
Nel frattempo ho lavorato col mio amico Pupo e ho poltrito per tutti questi giorni.
Ogni volta che si parte per lavoro si impara qualcosa, si torna sempre con un po' di esperienza in più, si conosce gente, posti e situazioni. Si parla del più e del meno e si viene a conoscenza di fatti che restano all'ombra all'opinione pubblica e che la tua professionalità non ti permette di raccontare.
Nei giorni in cui partivo per Firenze veniva a mancare una mia amica collega, Maria, brava giornalista del giornale radio, lottava con forza da oltre sei anni contro un male impietoso e alla fine ha perso, ricordo le tante giornate passate assieme e la sua risata che ti travolgeva sempre.
Ieri , invece , sono stato al funerale di un mio collega tecnico, il caro Marcello, un male veloce lo ha portato via, quante notti passate assieme al lavoro, parlando dei figli, di tutto. Quanti caffè alla macchinetta con gli occhi gonfi di sonno, una persona meravigliosa, mi ha insegnato tanto in quei due anni in cui ero fisso a rai international..mi mancherà!!!
Quanta gente rai che c'era ieri, colleghi ormai in pensione, colleghi di vari posti e uffici e incarichi, tutta una famiglia come è tradizione rai, solo chi lavora qui dentro può capire cosa vuol dire farne parte, anche se si è sempre sotto l'occhio del ciclone.
Guardiamo avanti, pensiamo a portare avanti il nome di Maria e Marcello onorandoli nel lavoro, nel portare avanti il loro amore per questo lavoro e la loro professionalità.
Andrò al Festival di Sanremo, parto la prossima settimana e mi tufferò nel Festival della rai, nel grande evento che è fortemente legato alla mia azienda, ammazza che sviolinata che sto facendo...
mi divertirò a scrivere da lì, probabilmente scriverò anche sul blog di Radiouno che vi invito ad andare a leggere, ci sarà da divertirsi.
Per intanto vi prometto che domattina cercherò di correre un pochetto, quello che mi riesce, giusto per non farmi sgridare eheheh..buona strada a tutti!!!

6 commenti:

Marco ha detto...

Ao'... che stai cercando un aumento e t'arruffiani la Rai tua...???? ;-)

Scherzo ovviamente!

Peccato per la corsa ma mi sembra che le esperienze non manchino lo stesso, no?

Buona corsa domattina, allora!
Ciao!
Marco

GIAN CARLO ha detto...

Beh, che ti candidi nel PDL ormai è il passo che mi spetto :)
Oggi(per me giornataccia) ho sentito il finale di tutto il calcio minuto per minuto e ...avevo da poco finito di gufare il Milan quando ho sentito fare il nome di Giampiero Cacciato... ero solo in macchina... ma ..pieno d'orgoglio ho detto:" Il Mio Presidente.... (non quello del PDL !!!).

the yogi ha detto...

panta rei presidè.... eppure tutto resta, anche nei nostri scritti....

Alvin ha detto...

SIAMO ORGOGLIONI DI TE...anche se non corri na cippa!!!! :)

stoppre ha detto...

a volte vedendo i vari personaggi i televisione ti sembrano così lontani da noi, inarrivabili..
io lavoro nella sanità privata e ogni tanto mi capita di avere dei pazienti noti, guarda a volte sono le persone più semplici che possano eserci, a volte sono davvero delle persone molto vuote e sole.
mi hai fatto venire in mente questo parlando della rai.

Marco Bucci ha detto...

Me coj...!!
E mica 'sso fregnacce queste...!!!
Hai capito er presidente giramondo...!!
Me sa che tra un po' silvio comincia a preoccupasse... altro che Fini...!!!