giovedì 26 novembre 2009

Campane a festa..

Ha voluto andarsene via così il buon Alberto, è uscito dalla chiesa con le campane che suonavano a festa, stridendo con il rito funebre, d'altronde lui è vissuto così. Nello strillare di tutti i giorni, dentro ad un'epoca dove l'alzare la voce è imperativo d'obbligo lui ha scelto la via del silenzio, della compostezza, del fare del bene senza strillarlo. Persona squisita che nel giorno del suo addio ci fa ricordare che forse troppo si chiede da questa esistenza ma a volte poco le si da. A volte si vive con una tale foga che si vuole vivere tutto tranne che se stessi.

E così ieri con in mente questi pensieri ho corso col dirimpettaio Ezio, abbiamo fatto quasi 50 minuti a Tor Vergata, lui deve scaricare per la maratona di firenze e io devo correre e basta.
Era una vita che non si correva insieme e mi ha fatto piacere ritrovare quella montagna di muscoli accanto a me..ehheeheh.. sai com'è ..al buio si presenta un malintenzionato vede lui e se lo acchiappa e me lascia in pace a me ;)))..

Ho capito che le "favolose" mizuno che avevo da aprile sono da buttare, sono scariche e mi hanno comportato mal di ginocchia e penso pure quel dolore alla schiena. Infatti ho corso con le nike pegasus vecchie di due anni e non ho avuto dolori, ritornerò alle pegasus quindi.

A Katzen ho chiesto cosa devo fare , se devo correre oggi o altro e mi ha detto serafico..fai come Katzen ti pare.. oggi vedo.. :)))))

Ciaoooooooo!!!!

4 commenti:

Ezio ha detto...

Campane a festa per una delle piu belle persone che ho visto nella mia vita....anche se credo di non aveci mai parlato.

the yogi ha detto...

.........

GIAN CARLO ha detto...

Festa sia !
... che poi te e Ezietto... siete da festino :-)

uscuru ha detto...

x te so' + adatte le VOMERO, provale!!