sabato 3 gennaio 2009

Buon Anno!!!

Auguri a tutti!!
Anche se in ritardo, faccio gli auguri a tutti, è un periodo che ho poca voglia di scrivere, va così, certe cose ti distraggono e poi senza corsa mi trovo svuotato. Anche se il calore di tutti mi riempie di gioia, ma non voglio tediarvi ogni giorno parlando della mia salute, dei miei progressi deambulatori e di quante pasticche mi ingollo..eheheeh..termine genovese...
Ieri sono andato con Fausto a scaricare due macchine piene di regali e altro all'Agriturismo dove domani faremo il pranzo sociale. IN macchina da solo con il Boss, il Pres avanti a me con la sua guida nervosa e insicura ehehe, forse in quel momento ho veramente avuto la sensazione di star rientrando nella normalità , nelle mie giornate a spasso per i paesi, con qialcosa da fare.
Al ritorno succede l'imprevedibile, per la strada vedo correre una persona di spalle, subito sale l'invidia che si sfoga in un pianto di nervoso, sto cominciando a soffrire nel non poter correre, la mia vera normalità è questa, poter tornare a correre, mi manca da morire!!!
Ma dura poco, il Boss mi cattura e mi tranquillizza, sono sempre fortunato, non devo mai scordarlo e poi ora sto allenando quel prototipo di campione in erba che risponde al nome di Ezio.
Continua la preparazione nel modo migliore, probabilmente il ragazzo ha ancora nelle gambe tutti i lunghi dell'anno passato, quindi dal punto di vista organico è ben presente. Iniziare una preparazione con questi presupposti vuol dire già tanto, non si parte da zero ma dal punto già acquisito della forza resistente. Ora possiamo sfruttare tutte le salite dell'estate passata, ora si ritrova nelle gambe quella forza resistente che lo fa stare sulle gambe per ore senza affaticarsi.
Siamo ora nel pieno del potenziamento, i lavori in salita li sta facendo bene e addirittura riesce a ricorrere subito il giorno dopo e a fare le ripetute medie.
La chiave di volta della sua preparazione alla maratona di Roma consiste nella trasformazione di tutto questo lavoro aerobico dell'anno passato in un aumento della potenza aerobica e della capacità lattacida. Il riuscire a sopportare carichi di lavoro più pesanti e a ritmi più sostenuti, il riuscire a tirare su ste benedette ginocchia quel tanto che basta per allungare la falcata risparmiano centinaia di impatti sul terreno in quei maledetti 42 km . E anche nel dare forza alle caviglie e ai piedi per dare sempre più spinta scaricando così la fatica che si accumula nei quadricipiti che con un genere di corsa così vengono sollecitati più del dovuto.
Sto valutando di evitare le salite lunghe come mezzo di potenziamento, il correre la salita di tuscolo come medio al suo livello non mi sembra che possa servirgli, lo correrebbe allo stesso ritmo di quando l'affronterebbe di lenta. Meglio quindi, secondo me, frazionare il lavoro in salita facendo delle ripetute che arrivino fino agli 800 metri, dove il ritmo deve per forza essere un pò sostenuto e comunque il recupero permette di assimilare meglio lo sforzo. Le salite lunghe le può benissimo affrontare durante i collinari e i lunghi, già lo fa e nonostante le salite il ritmo non ne risente.
Oggi forse inseriamo un nuovo elemento sconosciuto al ragazzo: gli scalini, strumento molto simile alle salite ma con l'aggiunta di un valore tecnico più elevato. La salita, anche se corsa bene, rimane un gesto istintivo , mentre negli scalini comunque bisogna mettere un pò di tecnica, il movimento innaturale lo impone e quindi si lavora su elementi propiocettivi che stimolano l'equilibrio, la destrezza e distretti muscolari che campano di rendita da troppi anni!!
Anche questa è vita, la mia, quella che ho interrotto anni fa ma che mi piaceva da morire, vediamo se ora il ragazzo Ezio riesce a darmi le soddisfazione che provavo all'epoca coi ragazzi.
Buon weekend a tutti, agli orange gli auguri li faccio di persona domani al pranzo sociale, preparatevi ai miei baci lumacosi e alle mie cazzate di scherno eheheheeh!!
Go Giampy Go!!!

22 commenti:

R. Davide ha detto...

Ciao, tanti auguri!!e divertitevi al pranzo! mi raccomando!

ugo ha detto...

....Questa impostazione mi ricorda qualcosa!?!Bravo, tutto centrato, unica considerazione è sulle ripetute di 800 mt in salita, sono quelle che si recuperano con più difficoltà, ma chissà poi perchè ed a cosa servano, poi???

Pimpe ha detto...

ciao Giampy, tranquillo che arrivera' anche per te la "ripartenza" di corsa .. intanto fai pedalare il buon Ezio...
Buon Anno !

Sarah Burgarella ha detto...

Buon Anno Giampy! Abbiamo sempre da ringraziarti per questa bella comunità che hai costruito! Forza e Auguroni per la tua ripresa!

Dani Uboldi ha detto...

Come ti capisco Giampy! io cammino per casa a piedi nudi da tanto sono bollenti!!! Auguri

Furio ha detto...

Buon anno anche a te Giumpy ;-)

Furio ha detto...

ops ho sbagliato una vocale :-D ciao Giampy!

franchino ha detto...

Ciao Giampy, anche a me quando sono stato fermo l'anno scorso veniva un pò di magone a vedere gli altri correre. Però pensavo che avrei ripreso e che ero circondato da persone che mi volevano bene, l'attesa per rimettermi on the road è stata così meno triste.
Ormai il più è fatto, cerca di guarire in modo completo!

Ciao e Auguroni!

Cristian ha detto...

Ho conosciuto poche persone che amano questo sport come te, tanti auguri anche da parte mia....
Interessante il Giampy in veste allenatore... io con la falcata lunga ho avuto problemi di pubalgia, accorciandola stò meglio, secondo te può essere stato questo fattore o è stato un caso? Metti altri post sulla preparazione specifica, sai io vengo dalla bici e non ne sò tantissimo come voi che avete fatto la "gavetta".
Ciao

Anonimo ha detto...

sto facendo scalinate pure io: devi alzare le ginocchia, spingere coi glutei, stare attento a dove appoggi, oscillare di più con le braccia... un mese fa il mio solito tendine d'achille (provato dai fondi veloci e ripetute di 28 anni fa fatti con le SUPERGA) ha protestato dopo un collinare con pendenze anche del 10%, la pendenza obbliga il tendine a un iperstiramento da eccessiva flessione dorsale (almeno a me questo fa male), la scalinata ovvia a questo problema. sentiamo a questo proposito UGO? luciano er califfo.

uscuru ha detto...

boun anno!!
intanto hai cominciato a trasmettere la tua voglia ad ezio(ke gia' c'ha del suo.... non e' ke se surriscalda?), poi hai la rabbia, componente essenziale x ricominciare!!
in bocca al lupo baaby!!

Michele ha detto...

Auguri anche a te , spero rientri presto. A proposito di Ezio quello che mi preoccupa è quel " campione in erba" ma cosa gli dai per farlo correre ? :)

GIAN CARLO ha detto...

Auguri di buon 2009 Giampy !
Ma se poi Ezio fa cilecca di chi è la colpa ?

Ezio ha detto...

...Gianca' buon anno! Nun ce pensa'...tanto ezio fa' cilecca comunque, nel frattempo ci siamo allenati e divertiti

ugo ha detto...

@luciano.... guarda che nun me vojo fidanza' co' te!!!! E' un problema di inclinazione del busto, il mio tendine ha fatto crack su una pendenza del 15% e non da nessun problema sulle gradinate ma pensa, anche sui balzi, proprio per via della limitata inclinazione del busto che limita l'iperestenzione dall'achilleo, ergo....se si vuole fare potenziamento e limitare il trauma sull'achilleo, si può.
Un trucco e trovare degli spessori e scarpe con un tallone molto ben rappresentato ma certo non si può sperare in un miracolo.
Sto' sperimentando su me stesso alcune terapie partendo da una considerazione di tipo fisiologico che attribuisce la facilità di traumi in quella sede, dovuta alla scarsa irrorazione e quindi alla difficoltà riparativa della sede anche dopo traumi particolarmente banali,se sortisce qualche cosa, condivido.

Marco Bucci ha detto...

Che spettacolo che sei....!!
Non te la prendere, e vedrai che tornerai a correre felice.
Adesso e' il momento piu' palloso lo so...
Ma cerca di attingere anche dai piccoli miglioramenti che osservi giorno per giorno il motivo di ottimismo per quel momento in cui potrai di nuovo dare sfogo alle tue passioni e che cancellera' come un colpo di spugna questo periodo.....
Buon anno pure a te Giampy... e lo sara' davvero...credici !!

Anonimo ha detto...

sì, ugo, la postura del busto è una causa importante. io, da ragazzo, correvo col busto un po' proteso in avanti e mi perdevo le gambe dietro. alzo poco le ginocchia anche perchè ho le gambe sproporzionatamente lunghe, appena alzo le ginocchia vado a 3'30. ho i piedi cavi e asimmetrie varie, un po' di lordosi, la testa reclinata in avanti. insomma... manca solo l'invasione delle cavallette! luciano er califfo.

Monica ha detto...

buon anno anche a te giampino. ora siamo uniti anche nel non poter correre. un bacione a te e a tutti quanti!!

Francarun ha detto...

ieri ero nella tua città Genova a vedere una mostra...ma che freddo c'è......!!!!!?????

Buon Anno a te Giampy che sia pieno di SALUTE e di corse spensierate !

Massimo ha detto...

Bhe dai,io da ragazzino a causa di un incidente stradale di sono rotto tibia e perone,placca viti ecc,3 interventi..,quasi due anni fermo...:
lo so,ci vogliono due palle...
dai che guarisci in fretta !
Buon anno !

SPAGHETTO... ha detto...

buon anno ;-)

Anonimo ha detto...

Yes exactly, in some moments I can phrase that I acquiesce in with you, but you may be considering other options.
to the article there is quiet a suspect as you did in the go over like a lead balloon a fall in love with publication of this request www.google.com/ie?as_q=photomodeler pro 5.2.3 ?
I noticed the axiom you suffer with not used. Or you profit by the dreary methods of helping of the resource. I suffer with a week and do necheg