lunedì 29 dicembre 2008

Fino alla fine!!!!

Fino alla fine!!!! Questo era lo strillo di Viglia , il nostro allenatore, che ci rincorreva nel buio della passeggiata, nell'erba alta rischiarata dalla luna piena del prato di Balledoro dove garretti e polmoni si spalmavano sull'erba umida e fredda delle serate d'inverno. Ci sbucava alle spalle col suo ridicolo motorino e ci si strillava mentre ci sorpassava e il vento portava via il grido e la marmitta..Fino alla fineeeee!!!!. Anche nelle gare era così, te lo trovavi in mezzo alla strada e solo quello ti diceva, fino alla fine, cazzo!!! fino a due metri dopo l'arrivo!!! Ma noi eravamo tosti, duri di comprendonio o forse ci mancavano tutti quei lavori in pista che chi viveva a Genova poteva permettersi. Io persi una gara oramai vinta a due metri dall'arrivo, sono immortalato nelle foto quasi con le braccia alzate ma un istante dopo eccolo il Penthaler che mi passa e vince! E poi Mario, per due volte sfiorò la medaglia d'oro del terzo posto alla Bissolati e proprio negli ultimi metri perse quella maledetta posizione.
Fino alla fine!!! Questo era il mio strillo quando allenavo io, quando quel campione matto di Mattia stracciava tutti i record regionali di marcia e marciava da solo, nessuno gli stava dietro ma dovevi incitarlo sempre e comunque per vedere quanto valesse. Ma lo strillo era per tutti, per la Stefania e La Francesca, per la Nadia e Francesco e Gianmaria e anche per mio fratello nel periodo che correva.
E a volte i risultati c'erano, Mattia quarto ai nazionali giochi della gioventù, le ragazze seste ai nazionali di campestre e quarte ai nazionali giochi della gioventù. E poi titoli regionali e provinciali e tante altre soddisfazioni. Il diploma da tecnico del settore giovanile iniziava a stare stretto e si pensava a quello di assistente tecnico regionale ma il lavoro mi portò via da quel mondo ed è uno dei più grossi rimpianti della mia vita.
Sognavo di stare sugli spalti di qualche stadio del mondo con un mio atleta in pista con la maglia azzurra dell'olimpica italia e di tenere in mano la bandiera per la sua sicura vittoria.
Stare un pò appresso ad Ezio mi fa rivivere un pò questo, tutti questi ricordi messi lì nel cassetto, certo ora gli obbiettivi sono diversi, vogliamo preparare una bella maratona e divertirci con lo spirito dell'amatore. Ma i principi sono gli stessi, quel.. Fino alla fine!! esce sempre dal profondo, vuol dire che non importano quei 380 metri che hai fatto in salita ma solo quegli ultimi venti che rimangono, l'allenamento sta sempre nell'ultima ripetuta, nell'ultimo kilometro. Come in un film dove si svela la trama solo all'ultimo anche nell'allenamento solo alla fine si sa se si è fatto un bell'allenamento. A volte lo si capisce solo dopo mesi e mesi e a volte è troppo tardi.
Il ragazzo si applica, sta lavorando sodo, sta capendo che la qualità nel lavoro paga e che solo arrivando Fino alla fine .. si possono raccogliere i risultati. In settimana abbiamo fatto le salite , 6x420 metri, tutte fatte allo stesso tempo, il recupero giusto, la fatica quella che serve e basta e il recupero dei giorni dopo è stato buono. Cinque allenamenti in questa settimana di pioggia e feste, forse qualche kilometro in meno rispetto alla tabella ma recuperemo.
Abbiamo già visto alcuni difetti sulla dinamica di corsa e stiamo valutando come correggerli, ma non sveliamo troppo sennò poi ci copiate, non dobbiamo darvi questo vantaggio.
Fino alla fine strillavo a d Ezio su per la salita e fino alla fine stiamo chiudendo l'anno 2008 che dal punto di vista sportivo è stato strepitoso, non in termini di risultati per me ma per cose fatte.
Ristoro Roma Ostia, due Maratone, Passatore e poi tutte le gare in giro e poi i Blogtrotters e la gar di Colonna con raduno annesso e poi gli incontri con Pizzolato.
Fino alla fine per strada come ieri alla Natalina degli amici di Monterotondo, quattro ore sotto l'acqua con la gamba zoppa ma felice di esserci..FINO ALLA FINE!!!

9 commenti:

Ezio ha detto...

GRAZIE per lo strillo di ieri in pista. Fino alla fine l'ho fatta....e stavolta soffrivo...fino alla fine!

Marco Bucci ha detto...

Caro Giampy... mica solo a te lo strillavano...
Se vai a Villa Glori vedrai che c'e' una salita ripida di circa 200 metri : a meta' ci si metteva Umberto Risi e li' ti spettava mentre sfiatavi a meta' della fatica e li' ti inciava a non mollare...!!
La ripetuta piu' importante e' l'ultima... come fosse li' che cominci... proprio come la maratona, che comincia al 34° 35°... o il Passatore che comincia veramente al 90°... prima e' un preambolo per la buona riuscita...!!
Ho parlato un attimo ad Ezio e gli ho detto che cio' che sta facendo per ora non da risultati eclatanti...
La fatica sembra che ti stia schiantando... sei sempre stanco e ti domandi come riuscirai a fare una buona gara alla domenica se ti senti cosi' il venerdi'...
Non devi farti queste domande ma caccia la testa nel sacco e lavora !!!
Come d'incanto, se riposi il sabato, il giorno dopo le tue gambe ti faranno volare ed il tuo organismo ti dara' quei risultati che solo la ricompensa del superallenamento ti riesce a dare....
Lo conosco bene ormai... lo conoscera' anche Ezio vedrai....

Alvin ha detto...

Fallo correre quell'Ezio lì!!!
Sempre belli i tuoi post Giampy!

ugo ha detto...

Bravo Marco, cogli aspetti dell'allenamento e dell'atletica come sport che sfuggono ai più,non è facile comprendere che se si deve correre per una gara si devono considerare le altre allenamento e che le gambe sotto carico non danno supporto alla psiche ma rischiano di inchiodarla alle paure di non arrivare.
Chi conosce lo sport come te sa e deve regalare certe verità.
Sono contento che tu stia preparando il "P".Giampy è stato meraviglioso al nostro ultimo e se ne prospetta uno ancora più scoppiettante per il 2009!

Francarun ha detto...

anche te giampy fino alla fine....ti devi gridare da te stesso...e tu arriverai più in là che fino alla fine !!!!! poi ezio mi sa che ti ascolta e non è poco, ti darà soddisfazioni sicure ! la fatica prima di tutto e più fai fatica e più ti alleni è quello che mi dice sempre il Mastro....!

Teresa ha detto...

Allora anche voi conoscete la regola fondamentale: "più fatichi più ti alleni!!" anche se a detta di qualcuno io non la conosco... vi posso assicurare che è una verità assoluta!!
un abbraccio e buon anno a tutti

Master Runners ha detto...

Giampiè auguri di buon anno a te e alla famiglia!!

kaiale ha detto...

auguroni Giampy

Dani Uboldi ha detto...

2009? Anno sereno e felice Giampy!!!