mercoledì 30 gennaio 2008

Passata la merla..

Passati i giorni della merla si avvicina primavera. La brina che ci ha accolto all'alba di domenica a Nepi dovrebbe finire, le giornate si allungano e nel pomeriggio il tepore dell'aria torna ad essere gradevole , facendo tornare la voglia di correre senza il disturbo del freddo. Dovendo preparare una maratona, oddio mi sembra ancora strano, il fatto di poter correre con temperature più miti dovrebbe essere un problema in meno, dovrebbe farti scendere in strada consapevole di terminare l'allenamento senza avere quel fastidio tipico della giornata fredda.

Ieri era una giornata tiepida, anzi per qualcuno addirittura calda, sono andato a correre a tor vergata dopo pranzo con Fabiana e Alessandro, loro in maniche corte, io un pò più coperto per evitare ritorni di mal di gola. Il pratone è già verde brillante, pronto alle nostre scorazzate in lungo e largo, fa venire la voglia di correre ore ed ore, è sempre uno spettacolo. Abbiamo corso un pò più di un ora e forse ho convinto la ragazza a correre la mezza di fiumicino, ha sempre paura di non essere pronta, ma non si può essere sempre al top. L'importante è passare una domenica in compagnia degli amici e di fare la corsa che in quel momento ci si può permettere, mica c'è un prosciutto ogni domenica!

Attenzione ad Alessandro, dato per sfaticato da Fabiana, ha corso invece più di noi, rallentando il ritmo è arrivato a fare tranquillamente 1 ora e un quarto..qua bisogna guardarsi da tutti. Chiunque sfiora il mondo orange si carica e scopre talenti nascosti al proprio interno..passa dal sedentario al maratoneta in un lampo.

Ora sono un pò spaesato per gli allenamenti infrasettimanali, non vorrei pensare solo ai lunghi e rimanere con pochi kilometri durante la settimana..ugo aiutami tu!!!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro giampi,
hai ragione ma da 3 mesi a questa parte i miei allenamenti sono dati molto al caso e le sensazioni, contrariamente a come si può immaginare dai risultati in gara, non sono proprio splendide... pavona è stata una piacevole sorpresa, era infatti dal 28 ottobre ke mancavo dalle scene e tutto avrei immaginato tranne il risultato ottenuto!
Parteciperò alla 1/2 di fiumicino con l'unico lungo ke spero di fare sabato prossimo e ce la metterò tutta.. senza fare pronostici e senza lamenti :)

fab

Giampytec ha detto...

Faby docet! .. e poi dopo aver viste pubblicate le nostre foto su “ correre” non possiamo nasconderci,se sappiamo fare una cosa bene, continuiamo a farla senza pensare a farla ancor meglio. Accontentiamoci di quello che ogni giorno il nostro corpo ci regala, certo pensando a migliorare, col pensiero però che ogni giorno è diverso. Divertirsi per quello che in quel momento si può fare, una specie di carpe diem della corsa, senza rimpianti ma col rimorso di non aver fatto abbastanza quello che ci piace. A Fiumicino allora, allontanando cattivi ricordi e cercando la compagnia delle persone che ti vogliono bene.

Anonimo ha detto...

Caro Giampy,

innanzitutto complimenti per il blog. Grazie per gli elogi, anche se nella frase "ha corso tranquillamente un'ora e un quarto", toglierei il TRANQUILLAMENTE...ero stremato!! Ad ogni modo, vedere da lontano, molto lontano te e Fabi che filavate come due gazzelle mentre io arrancavo come uno stanco ippopotamo è stato uno spettacolo che mi ha dato la forza di portare a termine l'impresa.
Complimenti ragazzi, la vostra filosofia sportiva è esemplare. Siete fantastici!

Alessandro

P.s. Mi riempie di gioia scoprire la bellissima pubblicità che Fabi fa di me ("descritto da Fabiana come sfaticato"). Grazie tesoro!!

ugo ha detto...

Giampy fai allora il mio stesso allenamento:N° 1 allenamento di riprtute lunghe, N°1 allenamento di ripetute veloci e corte e N° 1 lungo a settimana ma con Mauro Ingretolli.Io continuo a provare a prenderlo ma ogni volta che mi avvicino.....