domenica 2 novembre 2008

..Sono vivo e sono qui..

Farsi vivo nel giorno dei morti è un pò una catarsi, un tentativo di uscire da questo blocco mentale che mi perseguita da qualche giorno, dal giorno in cui ho scoperto di dover essere operato. Finalmente con un Ecodoppler abbiamo scoperto il malanno che mi ha tormentato per tutta l'estate, si tratta di un Aneurisma Popliteo e vale a dire che un arteria che attraversa l'incavo popliteo, dietro il ginocchio, è andata, semplicemente andata. Il tratto non è molto lungo e dovrò essere operato per rimettere a posto il tutto.
Domani andrò a parlare con il Professore e vediamo quando lo farà. Questo è il quadro complessivo, sono stato ricoverato 5 giorni in ospedale e ho avuto modo di conoscere persone incredibili sia tra gli ammalati che tra i Dottori e Infermieri, forse un giorno ve lo racconterò.
E poi ho avuto la conferma di tutti gli amici che mi stanno attorno che continuamente mi chiamano per avere notizie , tutto ciò mi riempie il cuore e mi fa stare bene anche se il pensiero è fisso e costante all'operazione, inutile pensare che sarò anestetizzato ecc ecc, ho il chiodo fisso e il mio proverbiale ottimismo e sfacciataggine sono riposti in angoli lontani della mente.
Scrivere un pò mi aiuta a sfogarmi ma non è così semplice, l'animo umano è terribilmente vittima di episodi e solo una grande forza interiore può riuscire a farlo riemergere da un momento di debolezza al limite della depressione.
Sto vivendo le mie ore così, sono incazzato con me stesso perchè vorrei non essere così negativo, così catastrofico ma non è facile, ogni pensiero finisce per arrivare sempre a quel punto. Neanche lo stare assieme agli altri mi è d'aiuto , non riesco a sconcentrarmi e non vedo l'ora che passi tutto. Probabilmente la ferita della morte di mia madre è ancora così fresca da non farmi stare sereno, di vedere l'operazione per quello che è, ho ancora negli occhi delle immagini troppo forti per non potermele rivivere addosso.
Vi ho raccontato i miei ultimi dieci giorni, mi dispiace non essere stato presente alle gare, di non aver letto gli altri blog, ma arrivano situazioni che ti fanno volare via. Per ora vi ringrazio per quello che mi avete dimostrato finora e quello che sicuramente dimostrerete commentando questo post. Non assicuro risposte immediate, non credo di avere forza e coraggio di leggere le vostre parole di sicuro conforto. Ma forse dovrei farlo per vincere un pò sta paura dannata di un taglietto dietro al ginocchio.
SONO PROPRIO UNA PIPPA!!!!!
Infine , per chiudere in bellezza, vorrei ringraziare il mio dirimpettaio Ezio, che mi fa sentire forte il suo affetto e mi fa da infermiere personale in questi giorni. Si dice che i veri amici li ritrovi nel momento del bisogno e sono felice di sapere che lui c'è!!
Ciao amici e a presto!!!

P.S. Dimenticavo di fare gli auguri a Marta e Tonino che hanno messo al mondo ieri la prima bimba "orange". Tanti auguri a Giulia di una vita meravigliosa !!!!!

29 commenti:

Mathias ha detto...

Innanzitutto amico mio non devi scusarti per non essere stato partecipe qui, non devi timbrare alcun cartellino, l'amicizia che hai creato tra di noi e che abbiamo instaurato con te resta e ci sarà sempre! E' meglio che cerchi di ritrovar quella tranquillità che ancora ti manca. Il ginocchio è un primo passo, io sogno di poterti vedere tornare a correre, perchè scommetto che, come per me, la corsa è uno sfogo e porta quei piccoli momenti di benessere che non ti facciano pensare ai problemi quotidiani ed alle tristezze di sottofondo..
A me qui poi sta bene ci sia anche un giampy che si sfoghi, sei una persona vulcanica ed iperattiva, è giusto che tu dia sfogo anche alla tua parte riflessiva e più profonda!

Alvin ha detto...

Il Blog serve anche a questo, una valvola di sfogo, butta qui i tuoi brutti pensieri, li raccoglieremo e li spiaccicheremo sotto le nostre scarpe sulle strade d'italia...andrà tutto bene benissimo e tornerai più forte di prima.
In bocca al Lupo un abbraccione grande grande!!

Cristina ha detto...

Nessuno sarebbe contento e senza pensieri prima di una operazione, quindi è normale che ti girino un po' le palle...Almeno ora hai individuato il problema. Dopo avrai tempo per leggere e commentare tutti i blog che vuoi...ora è il momento in cui devi pensare a te stesso.

Brant ha detto...

OK !!! se la cosa può farti sentire meglio, ti obbligheremo a pagare delle penali per non aver commentato alcuni nostri post....personalmente, non saprei da che parte iniziare per darti consigli su come superare la "mazzata" che può averti lasciato la perdita di tua madre, ogni parola potrebbe essere superflua e forse anche fuori luogo.
Mi permetto quindi di intervenire solo a proposito dell'intervento chirurgico...per te un taglietto da eseguire dietro il ginocchio, per me un taglietto ultimamente eseguito per l'asportazione della tiroide....su ste cose è inutile "fasse rode il culo", tocca falle e basta, deve prevalere l'ottimismo che a seguito di questi piccoli interventi chirurgici, alcuni nostri problemi fisici, rimarranno solo nei ricordi.
Mi dispiace sentire abbattuta in questo modo una persona solare e viva come te!!!
C...o!!! mica te vorrai incomincià ad ammoscià tu, che sei uno degli artefici de tutto stò casino de "bloggers".
Personalmente ho "barattato" con il primario il periodo di degenza post operatorio prima di riiniziare a correre (mi aveva consigliato 25 giorni, poi ci siamo accordati per un periodo di...13 giorni...)
Vedi un pò quello che poi fa...
Te volemo rivedè al più presto tra noi...e sopratutto con lo spirito che avevi nel raduno di Colonna!!!!
Ti abbraccio e...in bocca al lupo(anche se già sappiamo che nel tuo caso, il lupo è già crepato!!!!)
Antonio

Marco Bucci ha detto...

Giampiero non ti buttare giu'...
La cosa da fare e' fastidiosa,
magari ti demoralizzi perche'
pensi, magari come e' successo a me,
che una parte del corpo fa cilecca...
Pensa di operazioni ne ho subite
svariate sin qui ma ogni volta
dopo il rodimento della notizia
appena ricevuta, cominciavo a fare
i conti per quando mi sarei ristabilito.
Bene, pensa positivo e fai i conti
per il tempo che ti manchera' per
tornare a donarci un po' di sudore oltre che di allegria per la tua
compagnia...
Dai classico in bocca al lupo e
"sursum corda" !!!

Ciaoooooo

Ezio ha detto...

GO GIAMPY GO!

COME MI HAI DETTO POCO PIU' DI UN MESE FA'?
"TU QUANDO STAI MALE TI CHIUDI E NON PERMETTI A NESSUNO DI AIUTARTI..."
DIMOSTRAMI CHE LO PENSAVI VERAMENTE, ECCOCI TUTTI QUI PER AIUTARTI...PERMETTICELO, RESTA ON-LINE, SPARA CAZZATE CON NOI O CHIUDIAMO TUTTO IL DISCORSO PERCHE' SIGNIFICA CHE NON SERVIVA A NIENTE.

GO GIAMPY GO!

R. Davide ha detto...

Dai! mi raccomando, vedi che non sei negativo..anche scrivere è un modo di andare avanti!! ho trovato interessante quello che hai scritto perchè anche mia madre ha dei problemi in quella zona..forse potrebbe essere la stessa cosa..è un'altra piccola sfida come una corsa..bisogna entrare nell'ottica.

GIAN CARLO ha detto...

Cioè....uno che è presidente dei globetrotter deve affrontare un'anestesia come una passeggiata.
Cmq super in bocca al lupo.
Pensavo avessi già fatto.
Go Giampy GO !!!

Fatdaddy ha detto...

Tramite il blog hai creato amicizie che poi si sono concretizzate in un abbraccio reale; altre restano per ora "virtuali" ma non per questo meno vive.
Siamo tutti qua, calorosamente vicino a te, a tifare per Giampy!

Anonimo ha detto...

Ciao Giampy, non ti preoccupare ritornerai come prima,ricordi cosa mi dissero i dottori sei mesi fà,che dovevo attaccare le scarpe al chiodo,mi stò preparando per la Maratona di Firenze , e la farò, non interessa il tempo, spero verrai a fare un pò di tifo,ti aspettiamo a braccia aperte.
ciao Franco Scaramella

Pimpe ha detto...

ciao Giampy, un grande in bocca al lupo per l'operazione.. stai tranquillo che prima di quanto pensi riattaccherai a correre :-)
ciao
Pimpe

Anonimo ha detto...

Giampy, un abbraccio fortissimo!
Non ti buttare giù, capisco che quello dell'intervento è un pensiero fastidioso ma, vedrai, passerà presto, almeno dopo avrai risolto tutto e potrai ricominciare a correre con la spensieratezza che ultimamente non avevi più.
Mi raccomando facci sapere!!
Jackie

Stefano ha detto...

Qualche volta far partecipare gli altri alla propria vita reale è più importante di sentirsi uniti solo che per un interesse comune. Sei stato il primo a capire l'importanza di questo modo di comunicare per creare nuove amicizie tra persone che corrono per passione ed ora sei anche il primo ad aprirti su cose molte più serie della propria vita che faranno di noi un gruppo di amici veri. Sono sicuro che tutto andrà bene e che non avrai che un pallido ricordo dell'operzione tra poco tempo. Nel frattempo in bocca al lupo e a presto - ci vediamo a Firenze - Almeno per la magnata di carboidrati.

Stefano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
franchino ha detto...

In bocca al lupo Giampy!

Monica ha detto...

giampy - ora sai cos'e'...te ne sbarazzi e sarai piu' in forma e piu' bello (!!) di prima!! ti vogliamo bene e spero che questo ti arrivi. senza di te i blogtrotter non sono gli stessi, ne manca un pezzo ed e' il pezzo piu' grosso..erm...piu' importante. DAI, CORAGGIO, BABE!

un super mega bacio!

uscuru ha detto...

mancavo solo io e'!!
vorrei dire 1000 parole, t'ho letto tutto d'un fiato, e non ti sei smentito, sei la persona ke credevo...
i problemi li abbiamo un po' tutti, certo questo tuo "momentaneo"
e' una bella rogna, ma risolvendolo (non te core dietro nessuno e... noi stamo sempre qua' a aspettatte), tornerai come prima , anzi piu' forte.
GO GIAMPY GO!!!

Anonimo ha detto...

Pensa in positivo.Ora sai come risolvere il tuo problema....e non è poco.
Un forte abbraccio.....

Alfredo

AndreaDeF ha detto...

GO Giampy GO!!!

Alessandro ha detto...

No Orlando, sono io che mancavo e arrivo bello ultimo.
Giampiero tu sai che ti siamo tutti vicino e la tua "mancanza" l'abbiamo sentita, è come se il gruppo blogtrotters improvvisamente si squagli senza di te.... Sei il nostro leader, ti aspettiamo, dai che ce la fai e che presto sarai nuovamente pieno di grandi idee... e noi pronti a seguirti!

Daniele ha detto...

E allora, ecco il motivo della tua assenza. Sei stato anche 5 giorni in ospedale! A leggerti mi sembri davvero giù e me ne dispiace molto. In certi casi le parole positive aiutano, ma come sempre deve scattare qualcosa dentro di noi per svoltare. La cosa positiva è che hai gente intorno che ti vuole bene e che finalmente hai trovato il motivo, la causa… E a quanto pare è una cosa risolvibile con un’operazione.

Per quello che si può a distanza, tifiamo tutti per te! Che si risolva tutto per il meglio, che il tuo morale torni sereno. Dai, Giampy!

Francarun ha detto...

Giampy però ti devo fare un rimprovero, perchè non ci hai mai detto nulla ' perchè ti tieni tutto questo per te? Perchè non ti lasci un po più andare e non rinchiuderti nel guscio dei tuoi pensieri?
ma noi allora cosa ci stiamo a fare?
Il blog che tutti noi abbiamo non è solo fatto di corsa, maratone garette varie, allenamenti ecc ecc, deve essere una valvola di sfogo ! un po come quando diciamo: ho corso bene oggi e ora sto da 10, questo dovrebbe valere anche per i nostri problemi che non riguardano sempre lo spor. E' chiaro nessuno è obbligato a scrivere i ca...i suoi, ma potrebbe essere un modo per scaricarsi !
mi sembra che qui tutti ti volgiamo bene, anche se io ancora non ti ho conosciuto personalmente, ma ti ritengo un mio amico sincero e vero come tutti gli altri !
Quelli che ti conoscono dicono un gran bene di te !
Mi dispiace davvero che tu ora debba affrontare un'itervento, perchè è chiaro sotto i ferri non è bello andarci !
io ti auguro di rimetterti quanto prima !
ti abbraccio forte !

Anonimo ha detto...

A da passà a nuttata...
Coraggio.

Stefano

Gianluca Rigon ha detto...

Forza e coraggio ! Vedrai che tutto si risolverà non bene ma benissimo ! Un abbraccio virtuale che presto si trasformerà in realtà !

ugo ha detto...

.....magari potessi operarti io....
sai che farei un bel lavoro ed una volta per tutte, vero Giampy???
Ma poi che strana la vita, a me hanno previsto un mese di immobilità, in pratica nel giro di 6 mesi passerò dalla 100 alle stampelle, eppure per me è una liberazione. Sinceramente non ti capisco! Sai cos'è e che non è la cosa seria che poteva essere, puoi tornare a correre e senza passare per le stampelle ed in ultimo ti pagano pure la vacanza.....ciao PIPPA!!!
PS Teresa dice che gli amici veri sanno scegliere quando è il momento di aiutare e quando tirar calci nel culo.non ti chiedo neanche scusa per il mio ruolo!

Marco ha detto...

Giampiero anch'io mi unisco al plebiscito di gente che ti augura ogni bene e tanti in bocca al lupo.

Vedrai che l'operazione e' una stupidata. Non sarai mica preoccupato per l'anestesia o roba del genere? Su dai!

Dalla mia esperienza (piccolo intervento lo scorso anno) ti posso dire che avevo sfruttato quell'esperienza per rilassarmi totalmente: mi sentivo come un neonato accudito amorevolmente... E mi sono riposato. Certo se dolore ci sara', non sara' una passeggiata, ma io parlo del punto di vista mentale.
Insomma sfrutta questa cosa per scaricarti prima e rigenerati poi!

Buone (future) corse!

Nikka ha detto...

ecco la risposta ... ecco cosa avevi Giampy. Mi aggiungo a tutte le dimostrazioni di affetto..perchè è quello che ti meriti, lo sai quanto mi piaci no?! :D ... dai, passerà tutto più in fretta di quanto immagini e andrà tutto bene....
un abbraccio fortissimo

Monica

marco ha detto...

ciao giampy ti capisco quando dici che pur cercando di non pensarci il pensiero batte sempre lì, l'ho provato anch'io ed è vero, se prendi un giornale leggi solo che..
il tal giorno sarò operato...e la tensione dell'anestesia mi metteva in ansia, ma fatti forte, pensa positivo come quando ti poni l'obbiettivo di una maratona...

in bocca al lupo Giampiero...

Figaro

Mathias ha detto...

http://iniziareacorrere.blogspot.com è il nuovo indirizzo del mio blog, puoi aggiornarmi nei link.. grazie
mathias